Gli articoli della pagina “archivio” sono stati scritti per la testata giornalistica salernonotizie.it 

Gli articoli sono scritti con un linguaggio semplice ma puntuale, così da permettere anche ai non addetti ai lavori di leggere con immediatezza notizie utili. I collegamenti ipertestuali (ai quali si può accedere cliccando sulle parole in grassetto) sono inseriti per coloro che volessero approfondire l’argomento. 

Buona lettura.

– Agevolazioni su ristrutturazioni edilizie

Lo Stato continua a concedere agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni di singole unità abitative ed anche per lavori su parti comuni di edifici condominiali.

 Attualmente il bonusper le ristrutturazioni è del 50% delle spese sostenute, fino all’importo massimo di 96.000 euro.

Con questa agevolazione è possibile detrarre dalla propria dichiarazione dei redditi il 50% del costo della ristrutturazione, nel limite del suddetto massimale, nell’arco temporale di 10 anni.

La proroga, per questo bonus, è stata inserita nella Legge di Bilancio 2019 e, se non ci saranno modifiche, sarà utilizzabile anche per il 2019 nella stessa misura del 50%.

Nella deprecata ipotesi non venisse prorogata il bonus ci sarà ancora ma nel limite Per continuare la lettura cliccare QUI

17 Dicembre 2018

 

 

– Acquistare la prima casa con il leasing

Una serie di agevolazioni fiscali e di garanzie civilistiche, finalizzate a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisizione dell’abitazione principale, è presente nella Legge di Stabilità 2016.

Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di Stabilità) articolo 1, commi 76, 77, 78, 79, 80 e 81.

Le agevolazioni sono concesse per i contratti di finanziamento stipulati nell’arco temporale compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2020 e, quindi, ancora di apprezzabile attualità.

Possedere una casa propria è da sempre il desiderio di tante persone.

Per alcuni è il punto di arrivo, per altri è il punto di partenza, ma vero è che per molte persone, possedere una casa propria dà una sensazione di protezione e tranquillità.

Si avverte una sensazione di migliore qualità di vita e la soddisfazione di fare un investimento durevole Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul noto sito dello STUDIO avv. ANDREANI

10 Dicembre 2018

 

– Il ‘cassetto fiscale’. Lo Spid e il modulo delega

Il cassetto fiscale permette di poter consultare le proprie informazioni già in possesso dell’Agenzia delle Entrate, come:

  • dati anagrafici,
  • dati delle dichiarazioni fiscali,
  • dati di condono e concordati,
  • dati dei rimborsi dei condoni e dei concordati,
  • dati relativi agli studi di settore,
  • informazioni sul proprio stato d’iscrizione al Vies,
  • dati dei versamenti effettuati tramite Modello F24 e F23,
  • dati patrimoniali (dove sono contenuti i dati relativi agli atti registrati presso gli uffici finanziari a partire dal 1986).
 Il servizio è disponibile per tutti gli utenti con riferimento alla propria posizione fiscale.

Con il comunicato stampa del 9 aprile 2018 l’Agenzia delle Entrate informa che con lo Spidacronimo di Sistema pubblico d’identità digitale – è possibile accedere con più semplicità al proprio “cassetto fiscale”.

Lo Spid è il documento d’identificazione per il cittadino che attraverso il nome utente e password consente di accedere ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni. Sarà, quindi, possibile iscrivere i figli a scuola, accedere al 730 precompilato, prenotare una visita in ospedale, richiedere il Bonus Mamma, registrare un contratto di locazione, presentare la dichiarazione precompilata e altro ancora.

Per ottenere lo Spid bisogna aver compiuto 18 anni, avere un indirizzo e-mail, il numero di cellulare, un documento d’identità, la tessera sanitaria con il codice fiscale e, poi, indicare uno degli 8 provider indicati e registrarsi sul loro sito.

Il servizio è delegabile a intermediari abilitati e commercialisti utilizzando l’apposito Modello delega. La delega ha valenza per 4 anni e può essere rinnovata o anche revocata utilizzando lo stesso modello.

Ai soggetti titolari di partita IVA, invece, interessa anche il comunicato stampa del 14 giugno 2018 con il quale l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

3 Dicembre 2018

 

– Omessa dichiarazione e ‘ravvedimento operoso’

La “dichiarazione integrativa speciale”, disciplinata dall’art. 9 del D. L. 119/2018, verrà abolita e non consentirà più ai contribuenti di correggere gli errori od omissioni ed integrare le dichiarazioni fiscali, presentate entro il 31 dicembre 2017, per le imposte sui redditi, addizionali, imposte sostitutive, delle ritenute e contributi previdenziali, dell’Irap e dell’Iva, pur nei limiti fissati dal decreto.

 Uno dei limiti, per esempio, era la mancata previsione dell’omessa dichiarazione.

I contribuenti che avevano posto attenzione al suddetto articolo 9 del decreto n. 119/2018, per regolarizzare la loro posizione fiscale possono comunque utilizzare il procedimento del ravvedimento.

Ci riferiamo al “ravvedimento operoso” introdotto dall’art. 13 del D. Lgs n. 472 del 1997.

Con il “ravvedimento operoso” è consentito, infatti, a tutti i contribuenti, di regolarizzare omessi o insufficienti versamenti e altre irregolarità fiscali, beneficiando

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

26 Novembre 2018

 

– Fisco senza ‘pace fiscale’.

Il D.L. 23 ottobre 2018, n. 119, approvato dal Consiglio dei Ministri per “disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria” ed entrato in vigore il 24 ottobre 2018, è ancora senza certezze.
 Notizie di cambiamenti e novità si stanno susseguendo giorno dopo giorno.

È pur vero che fino alla sua conversione in legge tutto può essere cambiato e/o riformulato, ma questi cambiamenti, alcuni anche radicali, a distanza di un mese dalla pubblicazione in gazzetta ufficiale, non consentono di fare previsioni certe. Mettono sul chissà anche il lavoro che contribuenti e professionisti stanno predisponendo per valutare l’opportunità di accedervi e ottemperare a quanto disposto.

L’annullamento della “dichiarazione integrativa speciale”, disciplinata dall’art. 9 del D. L. 119/2018, non consentirà più ai contribuenti di correggere gli errori od omissioni ed integrare le dichiarazioni fiscali presentate entro il 31 dicembre 2017, per le imposte sui redditi, addizionali, imposte sostitutive, delle ritenute e contributi previdenziali, dell’Irap e dell’Iva, pur nei limiti fissati dal decreto.

Viene eliminata perché considerata come “condono”, norma premiante

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

19 Novembre 2018

 

– “Resto al Sud” anche per professionisti e 45enni

L’incentivo per la nascita di nuove imprese da avviare nel Mezzogiorno, da parte di giovani con residenza nelle Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia si sta dimostrando fruttuoso e produttivo, e di sicuro interesse anche del nuovo Governo.

 La legge di Bilancio 2019, che dovrà essere approvata entro il 31 dicembre 2018, nell’ultima versione aggiornata al 31 ottobre scorso, prevede all’art. 45 prevede la modifica dell’art. 1, commi 2 e 10 del D. L. 20.06.2017, m. 91 e consentirà l’accesso ai benefici anche per i professionisti (prima esclusi) e l’allargamento della fascia dì età per la presentazione della domanda di accesso al beneficio.

Prima della modifica, ora proposta, potevano accedere al beneficio solamente i

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

5 Novembre 2018

 

– Pace fiscale e accertamenti

Il disegno di legge sulla “pace fiscale” è stato pubblicato in tempi brevissimi sulla Gazzetta Ufficiale ed è già in vigore dal 24 ottobre.

 Il Decreto Legge 23.10.2018, n. 119, deliberato dal Governo, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e dovrà essere presentato al Parlamento entro 60 giorni per la conversione in legge.

Sono, pertanto, in vigore le disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria e tra queste la definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento.

Nel prosieguo ci limitiamo ad un breve excursus.

L’art. 2 del citato D. L. prevede che possono essere definiti con il solo pagamento delle imposte, complessivamente dovute, senza le sanzioni, interessi ed 

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

 29 Ottobre 2018

 

– Accertamenti e decreto “pace fiscale”

Lo schema del decreto, contenente disposizioni urgenti in materia fiscale per il 2019, all’art. 5 prevede la definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento.

 Gli avvisi di accertamento, gli avvisi di rettifica e di liquidazione, notificati entro la data di entrata in vigore del decreto non impugnati e ancora impugnabili, possono essere definiti con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole impostesenza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori.

Per il contribuente interessato a pagare le sole imposte la norma può essere considerata come un beneficio fiscale.

Il beneficio concesso dalla nuova norma non potrà essere utilizzato

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

 22 Ottobre 2018

– Bonus casa. Possibile la proroga

Ne prossimi giorni sapremo con possibile attendibilità se i vari bonus casasaranno prorogati oppure aboliti.

Certo è che fino alla fine di quest’anno 2018, comunque vadano le cose, agevolazioni e bonus sono ancora tutti usufruibili.

Delle agevolazioni già conosciute probabilmente non tutte saranno prorogate e così pure per le detrazioni.

Il presidente della Commissione Industria del Senato, Gianni Girotto apre uno spiraglio positivo per il bonus casa e, dalla dichiarazione rilasciata al Sole 24 Ore, si apprende che il bonus casa sarà prorogato ed avrà valenza triennale, ovvero sarà

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

   15 Ottobre 2018

 

– La fattura elettronica. La GUIDA

Lo schema di decreto-legge del 5 ottobre 2018, recante disposizioni urgenti in materia fiscale conferma che dal 1° gennaio 2019 tutte le fatture emesse, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo fatture elettroniche.

Non potranno più circolare le fatture commerciali personalizzate, contenenti un design selezionato, con il proprio logo, con selezionata intestazione contrassegnante la propria azienda, con i colori dell’attività svolta; insomma un proprio documento, pensato con disegnatori professionisti, per raffigurare al meglio, come strategia di marketing, la propria azienda con caratteri accurati.Non sarà proibito continuare ad usarle come forma di

 

– Possibile cedere i crediti verso la P.A.

I crediti vantati verso la Pubblica Amministrazione (P.A.) possono essere certificati come crediti commerciali, previa richiesta del creditore alla relativa P.A. (debitore).

 I crediti cosi certificati possono essere:

– ceduti a banche o intermediari finanziari abilitati;

– compensati con somme dovute a seguito di iscrizione a ruolo di cartelle esattoriali;

– compensati con somme dovute in base agli “istituti definitori della pretesa

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

1 Ottobre 2018

 

– Con il baratto amministrativo pago i miei debiti al Comune

Il baratto amministrativopermette ai cittadini di pagare i propri debiti tributari al Comune, nel quale hanno la residenza, offrendo il proprio lavoro a titolo gratuito.

 Il baratto amministrativo sussiste da quando è stata approvata la Legge 11 novembre 2014, n. 164 che, all’art 24 intitolato “Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità in materia di tutela e valorizzazione del territorio”, dispone:

I Comuni possono definire i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli e associati, purché’ individuati in relazione al territorio da riqualificare.

Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze o strade ed in genere la valorizzazione di una limitata zona

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

24 Settembre 2018

 

– Il fisco che verrà. La Flat Tax

Il nuovo sistema di tassazione dei redditi è ancora in fase di assestamento e i comunicati a volte si sovrappongono, ma questo appartiene alla politica e alla fase dei cambiamenti.

 Giorno dopo giorno, specialmente nelle ultime settimane, si apprendono cose nuove che modificano quanto detto nei giorni precedenti.

Ad oggi si ha consapevolezza che non tutto è possibile realizzare subito e che non tutto potrà trovare capienza nella nota di aggiornamento del Documento Economico Finanziario, da presentare entro il 27 settembre.

Ieri, 16 settembre, è stata data notizia che le aliquote ridotte, per una minore tassazione dei redditi, saranno possibili solo

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

17 Settembre 2018

– Il reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanzaprende le mosse dal disegno di legge n. 1148, comunicato alla Presidenza del Senato il 29 ottobre 2013 con il titolo: Istituzione del reddito di cittadinanza nonchè delega al Governo per l’introduzione del salario minimo orario.

 Il disegno di legge è accompagnato da una lunga relazione che commenta, i 20 articoli che lo compongono; se ne riportano alcuni passi:

Nessuno deve rimanere indietro. Attualmente in Italia

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

10 Settembre 2018

 

– Sul conto corrente sperimentazione per verifiche fiscali

È già noto a molti che l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza possono accedere ai conti correnti e, comunque, a qualsiasi tipo di deposito di denaro, per indagare e verificare la sussistenza di eventuali operazioni compiute in frode al fisco. L’indagine è sempre possibile se autorizzata dal direttore centrale dell’accertamento dell’Agenzia delle Entrate o dal direttore regionale o, anche, dalla Guardia di Finanza per il tramite del comandante regionale.

 Le risultanze delle indagini possono costituire presunzioni di evasione fiscale e

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

3 Settembre 2018

 

– A Ottobre il “Mese dell’Educazione finanziaria” per i cittadini

A Ottobre 2018 partirà la prima edizione del “Mese dell’Educazione Finanziaria”.

L’iniziativa, partecipata anche dal MEF, sarà rivolta a tutti i potenziali organizzatori di iniziative di sensibilizzazione ed educazione finanziaria che mettendo a disposizione la loro preparazione e capacità di comunicare, in modo semplice e compiuto, permetteranno di realizzare l’obiettivo dell’iniziativa.

L’obiettivo è quello di istruire i cittadini a una corretta gestione e programmazione delle risorse personali e garantire, così, il benessere economico Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

30 Luglio 2018

 

– ContiTu permette di scegliere quanto e cosa pagare

La scadenza del 31 luglio 2018 è prossima e il tempo per decidere se pagare l’intero debito, o solo parte della definizione agevolata delle cartelle esattoriali, è ridotto a pochi giorni.

 In sintesi riprendiamone i caratteri salienti.

La definizione agevolata delle cartelle esattoriali, conosciuta anche come rottamazione delle cartelle, di cui alla Legge n. 172/2017, ha concesso al debitore il termine del 15 maggio 2018 per manifestare all’Agente della Riscossione la sua volontà di definire il debito.

Entro il 30 giugno 2018 l’Agenzia della Riscossione ha inviato Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

23 Luglio 2018

 

– Split payment. Abolito per i professionisti

Il Decreto Legge “Dignità” n. 87 del 12 luglio 2018 è entrato in vigore sabato 14 luglio, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Il suddetto Decreto all’art. 12 contiene una rilevante novità per i professionisti per lo split payment ovvero la “scissione dei pagamenti”. Si ricorda che l’art. 17/ter del D.P.R. 26.10.72 n. 633, al comma 1, prevede che per le prestazioni di servizi effettuate da professionisti nei confronti di amministrazioni pubbliche, l’IVA è trattenuta dalla PA e versata dalla stessa all’erario.

Ora non più.  Cambia tutto perché Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

16 Luglio 2018

 

– Prorogata la fattura elettronica per acquisto di carburanti. Sintesi.

L’obbligo di utilizzare la fattura elettronica, da parte dei soggetti IVA (esercenti attività d’impresa, arti o professione), per l’acquisto di carburanti per autotrazione, è stato prorogato e il suo utilizzo, previsto per 1° luglio 2018, posticipato al 1° gennaio 2019.

La proroga è stata disposta dal Consiglio dei Ministri, nella riunione Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

9 Luglio 2018

– Modello 730. Dichiarazione precompilata. I controlli del fisco 

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti una dichiarazione dei redditi precompilata con diversi dati già inseriti: dalle spese sanitarie a quelle universitarie; dalle spese funebri ai premi assicurativi, dai contributi previdenziali ai bonifici per interventi di ristrutturazione edilizia, di riqualificazione energetica e altro ancora.

Chi accetta online il 730 precompilato senza apportare modifiche non dovrà più esibire le ricevute che attestano oneri detraibili e deducibili e non sarà sottoposto a controlli documentali.

Apportando modifiche alla dichiarazione precompilata le cose cambiano.

Può essere utile, allora, rivedere Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

2 Luglio 2018

– Selfiemployment. Finanziamenti per giovani neet a tasso zero

Il selfiemployment è per coloro che desiderano concretizzare la loro idea imprenditoriale e ottenere un finanziamento a tasso zero, senza bisogno di dare garanzie.

 Dal sito Invitalia si legge che alla data del 1° giugno 2018 le iniziative finanziate con il selfiemployment sono state 748; le agevolazioni concesse ammontanti a 25,1 milioni di euro e i posti di lavoro di 1.384 unità.

Per queste iniziative, a favore del soggetto gestore Invitalia, sono stati stanziati 50 milioni di euro e si ritiene che possano essere integrati in aumento. Vi è, quindi, ancora apprezzabile capienza di fondi per presentare nuove Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

25 Giugno 2018

– Resto al Sud. Le video guide. Novità 

Il sito d’Invitalia è sempre più ricco di notizie ed è in continuo aggiornamento per fornire ordinatamente comunicazioni, chiarimenti, news e ora anche con video ascolto attivo, per la presentazione della domanda “Resto al Sud”.

 Sono tre le video guide che Invitalia ha appostato sul proprio sito il 12 giugno 2018.

Con il commento video audio gli esperti d’Invitalia forniscono, in ordine sistematico, i tempi e passi da seguire per:

  • 1 Come presentare la domanda
  • 2 Cosa inserire nel business plan
  • 3 Come ottenere le agevolazioni

L’ascolto del video facilita l’apprendimento di Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

18 Giugno 2018

– Imposte e tasse. Come evitare il contenzioso

Il contribuente ha a disposizione più di una possibilità per evitare un contenzioso con l’amministrazione finanziaria o altri enti accertatori.

Comunemente l’insieme di queste possibilità (unione di più atti legislativi) sono definite “Istituti deflattivi del contenzioso”.

Il contribuente che riceve un accertamento fiscale, per evitare d’instaurare un contenzioso con l’amministrazione finanziaria o incorrere nella riscossione coattiva dei tributi, può attivare uno o più degli “Istituti deflattivi del contenzioso”.

Gli istituti deflattivi del contenzioso, che possono evitare d’instaurare un processo tributario sono:  Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

11 Giugno 2018

 

– “Cosa Conviene”. Cos’è utile sapere oltre i bonus fiscali

“Cosa conviene” è la guida per informare tutti i cittadini sulle agevolazioni fiscali previste per la casa, e non solo, perché si possono leggere anche notizie a favore dei lavoratori con difficoltà all’accesso di un mutuo o nel pagamento delle rate di un mutuo già contratto.

 Il Ministero dell’Economia e delle Finanze promuove, con questa nuova informazione, una rilettura delle agevolazioni fiscali già in essere, predisposta in modo sistematico e con gli aggiornamenti previsti dalla Legge di Bilancio per il 2018. Navigando nel sito del MEF si possono leggere notizie aggiornate sui fondi pubblici Per continuare la lettura cliccare QUI.
14 Maggio 2018

 

– Detrazione per canoni di locazione ad uso abitativo

L’Agenzia delle Entrate con la recente circolare n. 7/E del 27 aprile 2018provvede a dare ai contribuenti nuovi e ampi chiarimenti, per predisporre il modello per la dichiarazione dei redditi.

 Le delucidazioni sono utili per la compilazione del modello 730 e del modello Unico 2018.

In particolare la nuova circolare chiarisce quali sono le spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d’imposta, crediti d’imposta e come procedere per l’apposizione del visto di conformità.

Le deduzioni d’imposta e le detrazioni sono formule agevolative che consentono di ridurre il reddito e, quindi, di pagare meno imposte.

Le spese deducibili sono importi che si possono sottrarre dal reddito complessivo e Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

07 Maggio 2018

“Quel che conta”. Educazione finanziaria per tutti

Dal 16 aprile è possibile leggere on line la prima versione del portale pubblico di educazione finanziaria denominato Quello che conta, ovvero importanti pagine di contenuti culturali a mezzo del collegamento internet.

 Consultarlo è utile per essere aggiornati nel campo della finanza personale e familiare, dell’assicurazione, della previdenza e altro ancora.

Anche in Italia, come in altri Paesi, si è sentita la necessità di attuare una strategia nazionale per promuovere e programmare iniziative di sensibilizzazione di educazione finanziaria accessibile a tutti i cittadini.

Quello che conta, e quindi il nuovo portale, è frutto del lavoro svolto da un Comitato Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

30 Aprile 2018

– “Resto al Sud”. Chiarimenti nelle FAQ.

L’incentivo per la nascita di nuove imprese da avviare nel Mezzogiorno, da parte di giovani con residenza nelle Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia è conosciuto da molti ma non da tutti. A tutt’oggi ci sono alcuni che si chiedono come funziona questo incentivo. Pur dimostrandosi interessati per sé stessi, per familiari o amici, manifestano la poca conoscenza dei benefici concessi dalla normativa.

Precisiamo, quindi, che il sito di Invitalia è in continuo aggiornamento ed è ricco di Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

16 Aprile 2018

 

– A 75 anni è possibile non pagare il canone RAI

I contribuenti che hanno compiuto 75 anni di età possono richiedere l’esenzione dal pagamento del canone RAI e anche il rimborso di quanto già pagato.

Il 4 aprile 2018 è stato pubblicato il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate che ha approvato la modulistica da utilizzare per usufruire dell’agevolazione.

Per essere esonerati dal pagamento, o chiedere il rimborso di quanto già pagato, devono sussistere due condizioni. Aver compiuto 75 anni e avere un reddito familiare non superiore a 8.000 euro per l’anno 2018. Per chiedere Per continuare la lettura cliccare QUI.

9 Aprile 2018

– Reddito di inclusione. Novità e circolare INPS.

 Il reddito di inclusione (REI) è un sussidio per le famiglie che vivono in stato di disagio economico e permette di avere un aiuto del valore di 3.000 euro ridotto in sede di prima applicazione del 75% (3.000 ridotto del 75% = 2.250).

 Per il 2018 gli importi erogabili in base alla composizione del nucleo familiare sono:
  • Per un solo componente 2.250 euro all’anno con importo mensile di euro 187,50;
  • Per due componenti 3.532,50 euro all’anno con importo mensile di euro 294,38;
  • Per tre componenti 4.590.00 euro all’anno con importo mensile di euro 382.50;
  • Per quattro componenti 5.535,00 euro all’anno con importo mensile di euro 461,25;
  • Per cinque componenti 6.412,50 euro all’anno con importo mensile di euro 534,37;
  • Per sei o più componenti 6.477,90 euro all’anno con importo mensile di euro 539,82.

L’INPS con una recente circolare del 28 marzo 2018, n. 57 fornisce Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

2  Aprile 2018

– Incentivi fiscali per l’attrazione di capitale umano in Italia. La GUIDA.

L’ufficio comunicazione dell’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 22 marzo 2018, un comunicato stampa, e un’accurata GUIDA, che spiega la normativa per incentivare e sostenere lo sviluppo economico, scientifico e culturale del Paese. Il comunicato mette in evidenza i nuovi incentivi fiscali per attrarre capitale umano in Italia, ovvero degli incentivi concessi a docenti e ricercatori e soggetti “impatriati”.

 Alle misure agevolative già previste, ne sono state aggiunte altre per permettere a coloro che decidono di lasciare un’attività esercitata all’estero e portarla in Italia pagando imposte ridotte. L’obiettivo è favorire gli investimenti, i consumi e il radicamento in Italia di nuclei familiari e individui non residenti ad alto potenziale, prescindendo dallo svolgimento di una specifica attività lavorativa. Per continuare la lettura cliccare QUI.

26 Marzo 2018

– Bonus per le ristrutturazioni edilizie. La GUIDA.

Il bonus è stato prorogato con la Legge di Bilancio 2018 e consente di beneficiare della detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute per la ristrutturazione edilizia fino all’importo di 96.000 euro, per ciascuna unità immobiliare, sia quando si effettuano sulle singole unità abitative sia quando riguardano lavori su parti comuni di edifici condominiali.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una GUIDA aggiornata per chiarire in dettaglio Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

19 Marzo 2018

– “Resto al Sud” per i prodotti agricoli. 

“Resto al Sud” è oramai conosciuta da molti come un’iniziativa legislativa per lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali, per giovani residenti nelle regioni del Sud Italia. Giovani di età compresa tra 18 e 35 anni possono avere agevolazioni, per iniziare un’attività, del 35% a fono perduto e del 65% a mezzo di finanziamento bancario senza interessi.

Sul sito Invitalia, ricco di notizie e approfondimenti, si legge anche “cosa non si può fare” e quali sono i settori esclusi dalle agevolazioni di “Resto al Sud”.

settori esclusi dalle agevolazioni di “Resto al Sud” sono: il commercio all’ingrosso Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

12 Marzo 2018

– Assegni bancari. Sanzioni. Interventi per diminuirle.

Il Decreto Legislativo 21 novembre 2017 n. 231, modificato dal Decreto Legislativo 25 maggio 2017 n. 90, agli artt. 63 e 65, prevede per coloro che emettono un assegno bancario d’importo superiore a 1.000 euro, senza indicare in alto a destra la clausola “non trasferibile”, dovrà pagare una sanzione amministrativa da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 50 mila euro. E’ possibile pagare la sanzione pecuniaria entro 60 giorni ed evitare Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

5  Marzo 2018

 

– IVA 10% per interventi di recupero patrimonio edilizio.

La Legge di Bilancio 2018 (L. 27 dicembre 2017, n. 205) al comma 19fornisce un’importante interpretazione, per l’individuazione dei beni che possono usufruire dell’aliquota ridotta al 10%, riguardante prestazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio, ovvero per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria su immobili ad uso abitativo.

L’intervento del legislatore pone fine a interpretazioni e dubbi che si pongono i cittadini e le imprese, tenute a rispettare i disposti legislativi e fatturare correttamente i lavori eseguiti. Il comma 19 della Legge di Bilancio chiarisce Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

26 Febbraio 2018

– Sovraindebitamento. La circolare e la scheda aggiornata.

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato il 23 gennaio 2018 un aggiornamento sul proprio sito in merito agli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento e ribadisce che la procedura di sovraindebitamento è uno strumento finalizzato a risolvere su basi negoziali le situazioni di insolvenza dei soggetti che non possono accedere alle procedure previste dalla legge fallimentare. Interessante è anche il contenuto della Circolare del 20 dicembre 2017 indirizzata ai Presidenti degli della Corte di cassazione e delle Corti di appello Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

19 Febbraio 2018

– Resto al sud. L’accoppiata vincente

Dal sito di Invitalia si può leggere il comunicato dell’8 febbraio 2018 con il quale si dà notizia dello stato dell’arte. La legge che concede ai nuovi aspiranti imprenditori under 36, di poter accedere all’incentivo del governo è stata accettata dai giovani del Sud con vivace entusiasmo. Forse la si aspettava per poter sviluppare Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

12 Febbraio 2018

– Bonus dello Stato per la cura del verde

Con la Legge di Bilancio 2018 il Governo incentiva la cura del verde e ai commi dal 12 al 15 introduce e circoscrive l’applicazione del bonus, ovvero della possibilità di detrarre dall’imposta Irpef il 36% delle spese documentate per l’incremento del verde privato, nel limite di 5.000 euro per ciascuna unità immobiliare a uso abitativo. La detrazione, più conosciuta come bonus verde, spetta anche per le spese Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

5 Febbraio 2018

– Acquisto “prima casa”. Imposte ridotte

Chi acquista un’abitazione come “prima casa”, usufruisce di agevolazioni fiscali con imposte ridotte.

 E’ ridotta infatti al 2% (anziché al 9%) l’imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale sono applicate in misura fissa di 50 euro per ciascuna imposta (anziché 2% per l’ipotecaria e 1% la catastale). Quando invece si acquista da un’impresa, con vendita soggetta a IVA, è a carico Per continuare la lettura cliccare QUI.

 Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

   22 Gennaio 2018

– Acquisto casa con Fondo garantito dallo Stato.

L’Italia è l’unico Paese che può beneficiare di una legge che permette di ricevere un mutuo garantito dallo Stato per il 50% del prezzo dell’immobile, di costo massimo di € 250 mila euro.

La legge nel tempo è stata rivisitata e perfezionata ed oggi è possibile acquistare la prima casa con il Fondo di garanzia dello Stato nella misura del 50% della sorta capitale. Per facilitare la concessione dei mutui lo Stato si rende garante verso le banche e rende così più facile la concessione del mutuo di immobili da adibire ad abitazione principale con annesse pertinenze (sono esclusi gli immobili di lusso e quelli accatastati in categoria A1, A8 e A9).

Possono accedere alla garanzia del Fondo coloro che Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

  15 Gennaio 2018

– ‘Resto al Sud’. Pubblicata la circolare operativa.

Per i giovani di età compresa tra i 18 e 35 anni, residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia che vogliono avviare iniziative imprenditoriali, la  Legge 3 agosto 2017, n. 123 che ha convertito il D.L. 20 giugno 2017, n. 91 (disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno) cui ha fatto seguito il Decreto 9 novembre 2017, n. 174(Regolamento concernente la misura incentivante «Resto al Sud»), dà un aiuto finanziario per iniziare l’attività.

 I settori economici che potranno beneficiare del finanziamento sono Per continuare la lettura cliccare QUI.

 Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

  5 Gennaio 2018

– Stipendi. Finirà il pagamento con denaro contante.

I datori di lavoro non potranno più pagare i dipendenti con denaro contante, ma solamente con tracciabilità bancaria o postale.

Il comma 911 del testo della legge di bilancio 2018, definitivamente approvata il 23 dicembre 2017, prevede che i datori di lavoro o committenti non possono corrispondere la retribuzione per mezzo Per continuare la lettura cliccare QUI.

 Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

  30 Dicembre 2017

– Pagamenti con carta e bancomat: limite alle commissioni.

Il Consiglio dei ministri, con il comunicato stampa dell’11 dicembre 2017, annuncia che su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e dei Ministri competenti, ha approvato in esame definitivo, cinque decreti legislativi che introducono misure necessarie al recepimento di direttive dell’Unione europea o all’adeguamento della normativa nazionale a regolamenti comunitari.

E’ stato approvato anche l’atteso decreto che recepisce la direttiva dell’Unione europea suiservizi di pagamento nel mercato interno, in linea  Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

Si può passare alla fase operativa e completare l’idea progettuale per accedere all’incentivo.

I tempi stringono perché la domanda per i progetti imprenditoriali potrà essere trasmessa dal prossimo 15 gennaio 2018 e saranno valutate in ordine cronologico di arrivo entro 60 giorni dalla data di presentazione.

Tra le novità presenti nel Decreto 9 novembre 2017, n. 174 “Regolamento per la misura incentivante” (pubblicato il 5 dicembre 2017), spicca l’innalzamento del finanziamento da 40.000 a 50.000 per ciascun richiedente il finanziamento (La modifica è avvenuta con la Legge 3 agosto 2017, n. 123 che ha convertito, con modificazioni, il Decreto Legge 20 giugno 2017, n. 91).

Per ottimizzare i tempi, e non farsi cogliere impreparati, è opportuno Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

11 Dicembre 2017

– Fondo di 20 milioni per la cura e l’assistenza di familiari. Il “caregiver”.

Tra le novità presenti nel testo approvato dal Senato il 30 novembre 2017, va segnalata la nascita del fondo di 20 milioni per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020 per l’assistenza di familiari non autosufficienti.

Il fondo dovrà aiutare i “caregiver” (termine anglosassone) ovvero colui che si prende cura di un componente la famiglia. L’iniziativa, di valore sociale e di aiuto economico, mira ad alleggerire il sostegno Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

 4 Dicembre 2017

  – Il reddito d’inclusione. La domanda per il sussidio.

Dal prossimo 1° dicembre 2017 sarà possibile presentare al Comune di residenza la domanda per ottenere un sostegno economico fino ad un massimo di 485 euro al mese.

 Il reddito di inclusione (REI) è per le famiglie che vivono in stato di disagio economico (cosiddette famiglie povere) e permette di avere dal 1° gennaio 2018 un importo massimo di 3.000 euro all’anno parametrato alla composizione del nucleo familiare.

La soglia massima è pari a 3 mila euro, ma in sede di prima applicazione viene coperta solo al 75%.

Inizialmente la soglia con cui confrontare le risorse economiche Per continuare la lettura cliccare QUI.

27 Novembre 2017

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

– Bonus fiscale. Novità per canoni pagati da studenti fuori sede.

Il maxiemendamento del DDL n. 2942 del decreto Collegato alla legge di Bilancio 2018 è stato approvato dal Senato, con modifiche apportate dalla Commissione Bilancio, ed ora passa alla Commissione Bilancio della Camera. Il Decreto Legge del 16/10/2017, n. 148, incrementato e modificato, dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni e quindi entro il 15 dicembre 2017.

Tra e novità apportate in Commissione Bilancio del Senato segniamo quella Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

20 Novembre 2017

– Rottamazione bis. L’Agenzia del Direttore Ruffini.

La scadenza fissata dall’art. 1 del decreto-legge 16 ottobre 2017, n. 148, intitolato “Estensione della definizione agevolata dei carichi”, avvertiva che le domande per la rottamazione dovevano essere presentate entro il 31 dicembre 2017, con definite modalità e pagamenti a partire dal 31 maggio 2017. Ma quanto innanzi è tutto da rivedere perché sono stati presentati emendamenti, in commissione Bilancio del Senato, che modifica la data di presentazione della domanda e scadenze per i pagamenti. Per quanto innanzi precisato la domanda andrà presentata entro la nuova data del 15maggio 2018 e potranno rientrare Per continuare la lettura cliccare QUI.

13 Novembre 2017

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

Legge di Bilancio 2018. Le novità.

Il disegno di legge proposto dal Governo, e passato ora al vaglio del Senato, contiene conferme e novità.

 In attesa del testo definitivo che potrà comunque accogliere modifiche, anche solo parziali, anticipiamo alcune novità e considerazioni.

Saranno confermati per il 2018, anche se con lievi variazioni, gli ecobonus, il bonus mobili ed elettrodomestici, i bonus casa, il super ammortamento (130%), l’iper ammortamento (250%), la cedolare secca, i bonus di 80 euro, crediti d’imposta a tutte le imprese che investono in formazione, bonus per assunzioni, Iva agevolata per i concerti (10%), bonus cultura per i diciottenni (euro 500), bonus Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

6 Novembre 2017

– Le ‘locazioni brevi’. Nuova normativa e chiarimenti.

Dai siti del Ministero dell’Economia e Finanze e dalle pubblicazioni dell’Agenzia delle Entrate si possono trarre utili notizie, novità e chiarimenti tra cui quelle riguardanti le “locazioni brevi”.Di seguito si riportano alcuni punti di interesse comune.

La normativa per le “locazioni brevi” è stata introdotta da una specifica disciplina fiscale, applicabile ai contratti di locazione di immobili ad uso abitativo a partire dal 1° giugno 2017.

La nuova norma, introdotta con l’art. 4 della Legge 21 giugno 2017, n. 96 che ha Per continuare la lettura cliccare QUI.

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

30 Ottobre 2017

 

– Microcredito: Finanziamento per professionisti e imprese.

Microcredito finanzia coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale.

È rivolto a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività di microimpresa o di lavoro autonomo anche senza garanzie reali.

I finanziamenti per sostenere nuovi progetti e idee imprenditoriali o di lavoro autonomo sono coperti da una garanzia Statale che consente di avere la disponibilità di 25/35 mila euro anche per quei soggetti che prima non potevano avere accesso al credito bancario. La procedura è semplice, basta recarsi in una delle banche convenzionate con l’Ente Nazionale per il Microcredito e presentare la richiesta.

Effettuati i necessari controlli la banca apre un conto a favore Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

23 Ottobre 2017

– Rottamazione bis cartelle esattoriali.

Il 13 ottobre scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili. Molte sono le novità, alcune già conosciute e annunciate.

In attesa di leggere i provvedimenti definitivi sottolineiamo la conferma delle aliquote Iva anche per il 2018. Non ci sarà nessun aumento dell’Iva nel prossimo anno, come paventato nei mesi scorsi.

È sicuramente importante la conferma delle attuali aliquote IVA ma per molti rileva la notizia Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

16 Ottobre 2017

– Bonus fiscale e risparmio energetico.

bonus per il risparmio energetico, in scadenza al 31 dicembre 2017, con molta probabilità saranno prorogati. I propositi del Governo sono per una proroga anche per il prossimo anno 2018. Tanto si legge sul sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Il Ministro Graziano Delrio ha confermato l’impegno del Governo di stabilizzare nella Legge di Bilancio 2018 i bonus per la casa. (Audizione alla commissione Ambiente della Camera dei Deputati del 28 settembre 2017). Nel suo intervento Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

9 Ottobre 2017

– Nuove imprese per i giovani con finanziamenti a tasso zero.

Con la recente circolare del 25 luglio 2017, n. 90954 operativa per le agevolazioni volte a sostenere nuova imprenditorialità, in tutto il territorio nazionale, attraverso la creazione di micro e piccole imprese competitive, vengono rettificate e integrate le precedenti circolari del 2015 e individuati i termini e le modalità di presentazione, nonché le necessarie specificazioni e indicazioni operative per la concessione ed erogazione delle agevolazioni.

Il riferimento di base è nel Decreto Legislativo 21 aprile 2000, n. 185 intitolato intitolato “Incentivi all’autoimprenditorialità e all’autoimpiego”Per continuare la lettura cliccare QUI

2 Ottobre 2017

– Italiani che lavorano all’estero. Dichiarazione dei redditi e credito d’imposta.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato a settembre 2017 una nuova GUIDA per i lavoratori italiani all’estero. Si dà seguito alle precedenti GUIDE per fornire ulteriori chiarimenti su come evitare la doppia tassazione e usufruire del credito d’imposta.

Di seguito si riprendono alcuni punti della nuova GUIDA per ricordare gli adempimenti obbligatori per un corretto comportamento verso il fisco italiano. La regola di base è che tutti i cittadini italiani che lavorano all’estero e che non sono iscritti all’A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) sono fiscalmente residenti in Italia e devono ogni anno presentare la dichiarazione e pagare Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

25 Settembre 2017

– POS e moneta elettronica al posto del contante.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il 15 settembre scorso, lo schema decreto legislativo che concede nuovi diritti agli utenti che utilizzano la moneta elettronica. Il decreto recepisce la direttiva dell’Unione europea sui servizi di pagamento nel mercato interno e adegua la normativa nazionale al regolamento UE relativo alle commissioni interbancarie di pagamento su carta. Si amplieranno i diritti degli utenti e relativamente alle commissioni interbancarie Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI

18 Settembre 2017

Legge sulla concorrenza. Acquistare casa con meno rischi.

La legge sulla concorrenza permetterà di acquistare casa con meno rischi e, quindi, di avere una maggiore tutela da possibili inganni. Spesso si legge che l’ignaro acquirente si è trovato nella rovinosa situazione di aver pagato l’immobile senza averne la proprietà. Il venditore (truffatore) può vendere lo stesso immobile a più persone e risulterà proprietario l’acquirente che avrà trascritto l’atto per primo. Per gli altri acquirenti vi sarà l’amara sorpresa Per continuare la lettura cliccare QUI

11 Settembre 2017

– Fisco: La giungla delle aliquote effettive.

Questo è il titolo del “documento di valutazione” n. 1 dell’Ufficio valutazione impatto del Senato della Repubblica.

Il documento è aggiornato al 14 luglio 2017 ed è a cura di Ferdinando Di Nicola, Ministero dell’economia e delle finanze, Dipartimento delle finanze Melisso Boschi, Senato della Repubblica Giorgio Mongelli, Ministero dell’economia e delle finanze, Dipartimento delle finanze.

Un ottimo lavoro che passo dopo passo spiega le incongruità delle aliquote fiscali IRPEF, oggi in vigore, e come potrebbero essere cambiate per eliminare le disparità che ne derivano.

Il contenuto di questa riflessione vuole mettere in evidenza il “peso” dell’aliquota fiscale effettiva, di seguito chiamata (AME) “aliquota marginale effettiva”, da quella in tabella del Testo Unico delle imposte dirette che, ad oggi, è: Per continuare la lettura cliccare QUI

– Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

4 Settembre 2017

– Le misure fiscali 2017 in sintesi: ripasso facile.

Un ripasso facile e veloce, delle norme utilizzabili per l’anno in corso, è sempre opportuno. A volte può sfuggire che si è ancora in tempo per utilizzare un’agevolazione, come per esempio l’assegnazione agevolata dei beni ai soci o altro, per cui è utile rileggere i titoli delle novità e/o anche le proroghe previste per quest’anno 2017. Bisogna riconoscere che l’Agenzia delle Entrate e il MEF, negli ultimi tempi, stanno dando notizie in maniera sempre più dettagliata e precisa, così Per continuare la lettura cliccare QUI

31 Luglio 2017

– Lettere del Fisco ai contribuenti. GUIDA per come rispondere

L’Agenzia delle Entrate ha già reso noto che invierà nuove lettere e che i destinatari saranno circa 100 mila cittadini che, in base ai dati in possesso dell’Agenzia, nel 2014 non hanno dichiarato, in tutto o in parte, alcuni redditi percepiti nell’anno 2013. Per favorire una proficua collaborazione tra Fisco e contribuente e promuovere l’adempimento spontaneo degli obblighi tributari, l’Agenzia delle Entrate ha avviato Per continuare la lettura cliccare QUI

Puoi leggerlo anche sul sito dello STUDIO avv. ANDREANI 

24 Luglio 2017

 – Riscatto della laurea gratuito. Bisogna crederci.

Se ne sta parlando ma ora è il momento di passare ai fatti. Ci riferiamo al riscatto gratuito degli anni di studio universitario che il sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze, On. Pier Paolo Baretta, ha annunciato in più occasioni come cosa auspicabile. Il problema potrebbe essere quello di cercare i fondi, ma questo problema non dev’essere considerato insormontabile perché dovrebbe essere considerato argomento prioritario, come altri, per un welfare equo e indiscutibilmente Per continuare la lettura cliccare QUI

17 Luglio 2017

– Equitalia ciao. Ora pago solo quello che voglio.

Al posto di Equitalia ci sarà l’Agenzia delle Entrate-Riscossione che è subentrata, a titolo universale, nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, delle società del Gruppo Equitalia sciolte a decorrere dal 1° luglio 2017 (con eccezione di Equitalia Giustizia). La nuova Agenzia, come si legge dal nuovo sito, si propone di migliorare il servizio di riscossione mediante un approccio che garantisca economicità della gestione, soddisfazione dei contribuenti per i servizi prestati, con aumento dei volumi di riscossione, anche Per continuare la lettura cliccare QUI

10 Luglio 2017

– Il contratto di locazione e la cedolare secca.

La regola generale è che tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere registrati dal conduttore o dal proprietario (compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati dai soggetti passivi IVA), qualsiasi sia l’ammontare del canone pattuito dalle parti. La norma prevede che i contratti di locazione debbono essere registrati entro 30 giorni dalla data di decorrenza o di stipula del contratto. L’obbligo di registrazione non sussiste limitatamente Per continuare la lettura cliccare QUI

3 Luglio 2017

Split payment: elenco pubblicato.

E’ stato pubblicato il 27 giugno 2017 l’elenco dei soggetti che dal 1° luglio 2017 dovranno applicare lo split payment (scissione dei pagamenti). Sul sito del MEF è possibile consultare le pubbliche amministrazioni, le società controllate e le società quotate che dovranno trattenere l’IVA sulle fatture ricevute, versarla direttamente allo Stato e non pagarla a colui che ha emesso fattura. L’argomento è già noto e ne abbiamo fatto cenno Per continuare la lettura cliccare QUI

29 Giugno 2017

– ‘Resto al Sud’. Benefici per giovani imprenditori.

Il Governo con una buona accelerata sta creando iniziative per promuovere nuovo lavoro per il Mezzogiorno d’Italia e per le Isole. In particolare la nuova normativa è proposta per facilitare la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia da parte di giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. L’iniziativa proposta prende il nome di “Resto al Sud” ed è entrata in vigore lo scorso 21 giugno con la pubblicazione sulla gazzetta Ufficiale del Per continuare la lettura cliccare QUI

26 Giugno 2017

 Libretto Famiglia e contratto di prestazione occasionale. Voucher?

Il Senato ha approvato definitivamente la manovra e la conversione in legge del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, come risulta dal sito del Senato.Il testo definitivo approvato contiene diverse novità Per continuare la lettura cliccare QUI 

19 Giugno 2017

– Reddito inclusione. Decreto Sud e ZES Regione Campania

Sta prendendo forma e sostanza il reddito di inclusione sociale annunciato, su questa stessa testata giornalistica, il 3 aprile 2017 con “Il reddito di inclusione è legge” e il 24 aprile con il “Reddito di inclusione sociale accelerata per i bisognosi”. È notizia rilevante che il Consiglio dei Ministri il 9 giugno scorso ha approvato provvedimenti importanti per il Paese e, tra questi, ha dato il via libera al decreto legislativo sul “reddito di inclusione”, al “decreto Sud” per i giovani meridionali e per la nascita delle “Zone Economiche Speciali” (ZES). Dal 1 gennaio 2018 circa 660 mila famiglie usufruiranno di un sostegno Per continuare la lettura cliccare QUI 

12 Giugno 2017

– Gli avvisi fiscali. La compliance. Il provvedimento del Direttore

L’Agenzia delle Entrate sta provvedendo con una serie di comunicati, avvisi, circolari, provvedimenti, indicazioni, suggerimenti, linee guida ecc. di rafforzare il “colloquio” tra contribuente e Fisco. Tutto molto utile ma per capirci bisogna leggere un po’ di qua e un po’ di là e, comunque, veramente tanto e forse troppo e non sempre in maniera ordinata e coordinata. Il “contribuente comune” difficilmente Per continuare la lettura cliccare QUI

5 Giugno 2017

– Il mercato immobiliare al 15 maggio 2017.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile leggere dei rapporti immobiliari residenziali. Gli studi rilevano la composizione e le dinamiche del mercato immobiliare del settore. Dalla lettura della monografia si comprende l’analisi degli andamenti del mercato immobiliare, diviso per tipologia di acquisto/vendita, usufrutto ecc. e anche l’andamento percentuale verificatosi nelle diverse aree geografiche italiane, nord Est, Nord Ovest, centro, sud e isole.Sullo stesso sito è possibile scorgere anche qual è stato l’andamento delle compravendite di unità immobiliari di tipo produttivo, terziario e commerciale realizzati Per continuare la lettura cliccare QUI

29 Maggio 2017

– Equitalia. “Se Mi Scordo” te lo ricordo.

Un SMS (messaggio) sul telefonino o anche una e-mail (posta elettronica) ti ricorderà le scadenze e gli avvisi di Equitalia. Il servizio già attivo dal 13 novembre 2016 è stato ampliato e aggiornato e ricorderà anche le nuove scadenze della Definizione Agevolata, meglio conosciuta come Per continuare la lettura cliccare QUI

22 Maggio 2017

– Equitalia risposte a domande frequenti. Le FAQ

Le FAQ sono utili a molti e vengono lette con una certa frequenza da chi naviga sui siti internet. Ma a cosa servono? Le FAQ (iniziali delle parole Frequently Asked Questions) rappresentano le “domande poste frequentemente”. Sono risposte Per continuare la lettura cliccare QUI

15 Maggio 2017

– Processo telematico, tra i relatori del convegno Unipegaso anche il prof. De Franciscis

Il Prof. Luca De Franciscis, Presidente onorario dell’Ordine Dottori Commercialisti, già Magistrato Tributario presso il Tribunale di Salerno, sarà tra i relatori del convegno “Istituti deflattivi del contenzioso e nuovo processo tributario telematico” che si terrà venerdì, 19 maggio, presso la Certosa di Padula, in provincia di Salerno. Il simposio, promosso dal professor Mattia Per continuare la lettura cliccare QUI

11 Maggio 2017

– Bonus di 800 euro per le mamme.

Sul sito “Governo Italiano, Presidenza del Consiglio dei Ministri” è presente il Bonus Mamma.Dalla lettura del dossier si legge, con molta chiarezza, che già dal 4 maggio 2017 è possibile inviare le domande per ottenere il Bonu Mamma di 800 euro per la nascita o l’adozione di un Per continuare la lettura cliccare QUI

8 Maggio 2017

Split payment allargato ai professionisti.

In questo intervento ci soffermiamo su lo split payment che modificherà le fatture emesse dai professionisti dal 1° luglio 2017. L’obbligo nasce dalla nuova normativa presente nel DECRETO LEGGE 24 aprile 2017, n. 50 che contiene una serie di novità fiscali (G.U. n. 95 del 24.04.2017). La novità è nell’art. 1 del D.L. 50/2017 e prevede che dal 1° luglio 2017 l’obbligo Per continuare la lettura cliccare QUI

1 Maggio 2017

 Notizie fiscali in video.

L’Agenzia delle Entrate ha attivato, su YouTube, un ulteriore canale di assistenza e informazione. I video riguardano i temi fiscali di maggiore interesse per i contribuenti. Gli ultimi filmati pubblicati sono evidenziati Per continuare la lettura cliccare QUI

27 Aprile 2017

– Reddito di inclusione sociale. Accelerata per i bisognosi. 

Il Governo avrà sei mesi di tempo per realizzare quanto disposto dalla recente Legge n. 33/2017, per contrastare la povertà e, quindi, occuparsi ad aiutare chi vive in stato di necessità accertata. Dovrà provvedere al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali. La delega è contenuta nella Legge 15 marzo 2017, n. 33 entrata in vigore il 25-03-2017. È interessante leggere l’inizio Per continuare la lettura cliccare QUI

24 Aprile 2017

 

– Il ‘reddito di inclusione’ è legge. Sussidio per persone povere.   

 3 Aprile 2017

Il Governo avrà sei mesi di tempo per realizzare quanto disposto dalla recente Legge n. 33/2017, per contrastare la povertà e, quindi, occuparsi ad aiutare chi vive in stato di necessità accertata. Dovrà provvedere al riordino delle prestazioni e al sistema degli interventi e dei servizi sociali. La delega è contenuta nella Legge 15 marzo 2017, n. 33 entrata in vigore il 25-03-2017. È interessante leggere l’inizio dell’art. 1 che di seguito si riporta Per continuare la lettura cliccare QUI

– Canone RAI speciale. Studi professionali e locali pubblici

27 Marzo 2017

Chiunque detiene un apparecchio televisivo o radio deve pagare un canone. Coloro che detengono un apparecchio radio o televisivo, al di fuori dell’uso familiare, pagano un canone speciale di importo superiore ai 90 euro annui, che è quanto attualmente addebitato alle famiglie in 10 rate nelle bollette ENEL. Per continuare la lettura cliccare QUI

Proroga al 21 aprile per la dichiarazione a Equitalia

25 Marzo 2017

Il termine per la presentazione della “dichiarazione di adesione alla definizione agevolata”, per le cartelle di Equitalia, già fissato per il 31 marzo, è stato prorogato al 21 aprile 2017. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Credito per le imprese vittime di mancati pagamenti

20 Marzo 2017

È buona cosa ricordare che dal 3 marzo 2017 le imprese possono presentare la domanda di finanziamento agevolato con procedura informatica, per l’accesso al finanziamento agevolato a valere sul “Fondo per il credito alle imprese vittime di mancati pagamenti”, istituito dalla Legge di Stabilità 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208, art. 1, commi da 199 a 202). Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia. ‘Pagare tutti per pagare meno’: no. Come compilare il modello. La guida

13 Marzo 2017

Nessuno può sapere quali siano stati i motivi del mancato pagamento di tributi nei termini concessi dalla legge. Sta di fatto che coloro che non hanno pagato le somme dovute, sono stati iscritti nei ruoli e passati a EQUITALIA per l’incasso. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Canone RAI. Nuovo modello per evitare l’addebito in fattura Enel

6 Marzo 2017

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate dal 24 febbraio 2017 è possibile scaricare il nuovo modello per i contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale, per evitare l’addebito del canone TV nella fattura Enel. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia – Proroga per Enti ritardatari – Il chiacchiericcio

13 Febbraio 2017

La richiesta di molti Comuni d’Italia è stata accolta, come suggerito anche dall’ANCI, e la proroga per deliberare la rottamazione dei tributi è stata concessa. Il termine era scaduto il 1° febbraio scorso. Nel recentissimo Decreto Legge 9 febbraio 2017, n. 8, è stato aggiunto all’art. 11, il comma 14 che consentirà ai Comuni che non hanno fatto in tempo a deliberare la rottamazione dei tributi, di poter adottare le apposite delibere. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Telefisco, 1.000 e 5.000 euro. Limiti presuntivi di evasione

6 Febbraio 2017

In occasione della lunga diretta streaming dell’evento di Telefisco del 2 febbraio scorso, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta su molti punti del D.L. 22/10/2016, n. 193 ed ha dato una repentina interpretazione anche al nuovo contenuto dell’art. 32 del D.P.R. n. 600/73.

Negli interventi che si sono susseguiti si è limitata a sostenere che laddove non vi è un’attività economica, non si applicano presunzioni per i prelevamenti. Per continuare la lettura cliccare QUI

– 730 precompilato e spese mediche. Chiuso e tappato come un prodotto DOC

30 Gennaio 2017

L’art. 3 del Decreto Legislativo del 21 novembre 2014 n. 175, emanato per la semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi, (730/2017 precompilato), obbliga di trasmettere all’Agenzia delle Entrate, insieme a altri dati, le spese sanitarie sostenute dai contribuenti nell’anno 2016. Per quest’anno il termine per trasmettere i dati delle spese sanitarie è stato prorogato dal 31 gennaio al 9 febbraio 2017. Per continuare la lettura cliccare QUI

Sovraindebitamento. Come uscire dai debiti e affrontare Equitalia

23 Gennaio 2017

Un anno fa, su questa stessa testata giornalistica, abbiamo dato notizia della crisi da sovraindebitamento dei consumatori e dei soggetti non fallibili e anche delle novità in arrivo per il sovraindebitamento. Per continuare la lettura cliccare QUI

Lavoro all’estero. Residenza, convenzioni, fiscalità

9 Gennaio 2017

Con accentuata frequenza si verifica che cittadini italiani, giovani e non solo giovani, si recano all’estero per cercare nuove opportunità di lavoro. Quando si decide di partire non sempre si ha conoscenza delle norme in vigore in quel Paese estero e se esistono convenzioni con il proprio Paese che possono essere di ausilio e di guida per particolari adempimenti. Per continuare la lettura cliccare QUI

Canone RAI, rimborsi e dichiarazione di non possesso

30 Dicembre 2016

Per il 2016 vi è stata la presunzione, per tutti coloro che avevano intestata una utenza ENEL nel luogo di residenza, di possesso di un televisore e, quindi, è stato addebitato nella bolletta ENEL anche il canone RAI. Tracciamo con un breve excursus le soluzioni possibili. Per continuare la lettura cliccare QUI

– IMU e TASI. Scadenza, aliquote, codici, ravvedimento operoso, rimborsi

12 Dicemnre 2016

La seconda rata di IMU e TASI scade il 16 dicembre 2016, ma per coloro che la pagheranno in ritardo la sanzione non sarà fortemente penalizzante. Per il calcolo dell’IMU e la TASI si applicano le aliquote dello scorso anno 2015, tranne che il Comune non abbia adottato una delibera al “ribasso” entro il 30 aprile e pubblicata entro il 28 ottobre 2016. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia: Il nuovo modello

4 Dicembre 2016

Sul sito di Equitalia è disponibile il nuovo modello, opportunamente cambiato, in seguito alle modifiche apportate al D.L. n. 193/2016. La conversione in legge del decreto ha modificato anche l’art. 6 che riguarda la rottamazione delle cartelle Equitalia (Art. 6 le modifiche). Per continuare la lettura cliccare QUI

– Terzo Settore. Opportunità per giovani

28 Novembre 2016

Aumenta l’interesse per l’istituto del servizio civile universale che potrà interessare migliaia di volontari che si riconosceranno tali, in base alla normativa che si avvia alle fasi conclusive. L’istituto è stato riconosciuto come buona pratica dalla Comunità europea. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Studi di settore. Ultimo atto

14 Novembre 2016

Gli studi di settore furono introdotti nel 1993, ma a decorrere dal 31 dicembre 2017 rappresenteranno l’ultimo atto e cesseranno del tutto. Il Ministro dell’Economia e delle Finanze individuerà, i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale con livelli di premialità per i contribuenti. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia pronti i modelli per la rottamazione

7 Novembre 2016

Lunedì scorso, su questa stessa testata giornalistica, abbiamo scritto del cosiddetto “Decreto fiscale” e, in particolare dell’art. 6 del D. L. n. 193/2016, in corso di discussione alla Camera per la sua conversione.  Per dare una scorsa veloce al decreto legge, clicca su Rottamazione cartelle. Il decreto e la procedura. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Rottamazione cartelle. IL Decreto e la procedura

31 Ottobre 2016

Le disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili (Decreto fiscale), sono già in vigore dal 24 ottobre scorso (Decreto Legge del 22 ottobre 2016 n. 193, in G.U. n. 249). Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia di oggi e di domani

24 Ottobre 2016

Il disegno di legge per la Legge di Stabilità, ovvero del bilancio dello Stato per l’anno 2017 e triennio 2017/2019 – approvato dal Consiglio dei Ministri il 15 ottobre 2016 – ha iniziato il suo percorso. Nell’attesa di leggere le norme che saranno approvate in via definitiva, soffermiamoci su alcune considerazioni delle novità che si apprestano ad essere approvate. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Industria 4.0 e la nuova Legge di Stabilità 2017

17 Ottobre 2016

La nuova Legge di Stabilità per il 2017 contiene i ripetuti annunci dati con il Piano nazionale Industria 4.0. Ma cos’è il piano nazionale Industria 4.0? E’ un piano stilato per sviluppare l’innovazione con le nuove tecnologie. Promuovere la quarta rivoluzione industriale. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia. Sconto per interessi e sanzioni

10 Ottobre 2016

Equilibrare il bilancio di enti pubblici, con risorse insufficienti, non è facile. Farlo con il bilancio dello Stato è ancora più impegnativo perché vi sono molti più obblighi e vincoli. Le difficoltà aumentano, se si vogliono incrementare i servizi e le agevolazioni ai cittadini, in linea con le loro aspettative e necessità (nei desideri è sempre così), per una condizione di vita migliore e un Paese sempre più civilizzato. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Mi ha scritto il fisco. E mo’ che faccio?

3 Ottobre 2016

L’Agenzia delle Entrate sta inviando lettere di invito per regolarizzare possibili errori del contribuente. Le lettere sono recapitate agli interessati per posta ordinaria o per posta elettronica certificata (PEC). In quest’ultimo caso, solo per i contribuenti che l’hanno attivata. Alla domanda e mo’ che faccio? Per continuare la lettura cliccare QUI

– Prorogata la detrazione Iva per veicoli aziendali fino al 2019

26 Settembre 2016

Il 13 dicembre 2016 sarebbe scaduta la detrazione IVA, limitata al 40%, sulle auto aziendali ad uso non esclusivo dell’attività d’impresa. Il Consiglio dell’Unione Europea, però, con decisione del 19 settembre 2016, su richiesta del Governo italiano, ha autorizzato l’applicazione della suddetta detrazione IVA, fino al 31 dicembre 2019 (salvo ulteriore richiesta da presentare entro il 1 aprile 2019). Per continuare la lettura cliccare QUI

– Bonus di 500 euro per i maggiorenni del 2016

19 Settembre 2016

Già dal 15 settembre i maggiorenni dell’anno 2016, ovvero i nati nell’anno 1998, dopo aver compiuto i 18 anni, potranno registrarsi e, successivamente, spendere i 500 euro previsti dalla legge di stabilità 2016. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Agevolazioni: ‘Cultura Crea’. Ma da dove piovono queste agevolazioni?

12 Settembre 2016

Si sta parlando tanto dei programmi di incentivi per sviluppare iniziative imprenditoriali nel settore dell’industria culturale-turistica e per sostenere le imprese anche no profit, orientate a valorizzare le risorse culturali del territorio. I programmi di incentivazione hanno preso il nome di “Cultura Crea”. Per continuare la lettura cliccare QUI

– IRAP-Imposta pagata dai lavoratori autonomi e professionisti. Rimborsi possibili

5 Settembre 2016

L’IRAP (imposta regionale sulle attività produttive) è stata istituita con il decreto legislativo 15 dicembre 1997, n. 446 ed è ancora oggi in vigore. E’ stata più volte oggetto di modifiche e integrazioni e da ultimo lo è stato con la legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016). Si discute da anni sull’annosa questione riguardante il pagamento dell’IRAP da parte dei lavoratori autonomi ed in modo particolare dei professionisti. La questione ruota anche sull’interpretazione dell’autonoma organizzazione. Quando vi è autonoma organizzazione? Per continuare la lettura cliccare QUI

– Dichiarare i redditi con il Mod. 730

25 Aprile 2016

Il modello 730 è una dichiarazione dei redditi semplificata, o almeno lo dovrebbe essere. Questo modello di dichiarazione semplificata ebbe origine nel 1992 con lo scopo di permettere il rimborso delle imposte a credito a dipendenti e pensionati, direttamente per il tramite del datore di lavoro o, comunque, del sostituto d’imposta, anziché dall’amministrazione finanziaria con tempi più lunghi. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Pagamenti con il codice fiscale

18 Aprile 2016

Prima di addentrarci sui bonus, lanciamo un ennesimo appello alla semplificazione, di cui si sente tanto parlare, ma che ad oggi non ha avuto ancora piena attuazione; e di strada ce n’è da fare veramente tanta, prima che si addivenga ad una concreta semplificazione. Un esempio che può sembrare banale, ma che banale non è, è il mancato inserimento del codice fiscale sui bollettini di conto corrente postali di ogni tipo e per ogni pagamento possibile (luce, acqua, telefono, gas, tributi, bollo auto, multe, ecc. ecc.). L’importanza di uno spazio ove poter inserire Per continuare la lettura cliccare QUI

– Equitalia e le briciole

11 Aprile 2016

Nessuna cartella Equitalia può essere gradita perché annuncia un possibile pagamento. Possibile perché va prima verificato che sia indirizzata all’esatto soggetto che deve pagare quella somma, e poi verificarne il contenuto per capire a quale tributo si riferisce e se l’importo è quello esatto. Per le cartelle di Equitalia, la nuova legge di stabilità per il 2016, ha apportato alcune innovazioni che possono dare un leggero aiuto per il pagamento se dovuto. Per continuare la lettura cliccare QUI

– A Salerno convegno su Formazione e fondi europei: il ruolo del tributarista

6 Aprile 2016

L’Università Telematica Pegaso, in occasione dell’incontro campano organizzato dall’Associazione Nazionale Tributaristi LAPET, ospiterà venerdì 8 aprile alle ore 9.30, presso l’Aula Magna della sede salernitana (Piazza Umberto I, n°2) un seminario su “Il ruolo del Tributarista nell’accesso ai Fondi Europei”. Al convegno, moderato dal delegato regionale dell’Associazione Nazionale Tributaristi, Francesco Barile, interverranno: il presidente onorario dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno, Luca De Franciscis Per continuare la lettura cliccare QUI

– Giovani coppie – bonus per arredo anche per immobili aquistati

4 Aprile 2016

La legge di stabilità per il 2016 oltre a prorogare il bonus per la ristrutturazione con le detrazioni previste per il 2015 permette, alle giovani coppie under 35, che hanno acquistato un’abitazione, di poter beneficiare del bonus mobili. E’ un bonus mobili allargato alle coppie giovani che hanno acquistato l’immobile e non devono ristrutturarlo. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Il modello per non pagare il canone Rai

28 Marzo 2016

Con detto modello sarà possibile comunicare le proprie utenze Enel e chiarire i casi in cui non sarà dovuto il canone Rai. Allo stato vi è una presunzione di detenzione di apparecchio televisivo, nel luogo di residenza anagrafica con allaccio Enel. Per vincere la presunzione e non pagare il canone Rai anche su altri contratti Enel intestati alla stessa persona, si dovrà dimostrare, con l’apposito modello di dichiarazione sostitutiva, che non va addebitato il canone anche su quell’altra posizione o a nome di persone conviventi, sempreché ne sussistano i presupposti. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Ecco come pagheremo il canone RAI

24 Marzo 2016

Ci stavamo chiedendo come si pagherà il canone della RAI ed eravamo in attesa del provvedimento che ne regolamentasse l’applicazione nella bolletta dell’ENEL. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Pagare in contanti. Quando è possibile?

21 Marzo 2016

Oramai è noto che con la nuova legge di stabilità, dal 1 gennaio 2016, l’uso del contante ha nuovi limiti, ma quali sono le restrizioni imposte per la sua libera circolazione? Con l’innalzamento da 1.000,00 a 3.000,00 euro del limite, per il trasferimento di denaro contante, sarà possibile acquistare in contanti qualsiasi cosa fino a tale limite. Tale limite non si applica Per continuare la lettura cliccare QUI

Startup innovative e contributi della Regione Campania

14 Marzo 2016

Sono in arrivo dalla Regione Campania aiuti per le imprese artigiane e per le startup innovative. La II Commissione consiliare ha approvato il disegno di legge collegato alla legge regionale di Stabilità 2016. Con le misure per il rilancio dell’economia campana, da approfondire appena saranno pubblicate sul BURC sono previsti, in larga misura, contributi per lo sviluppo dei processi innovativi e tra questi anche agevolazioni per l’Irap. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Prima casa per tutti con il leasing

7 marzo 2016

Possedere una casa propria è da sempre il desiderio di tante persone. Per alcuni è i punto di arrivo, per altri è il punto di partenza, ma vero è che per molte persone, possedere una casa propria dà una sensazione di protezione e tranquillità, è come godere di una migliore qualità di vita e fare un investimento nel tempo, considerare il mattone come “bene rifugio”. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Prestito vitalizio ipotecario per gli anziani

29 Febbraio 2016

Il 2 marzo 2016 entrerà in vigore il prestito vitalizio ipotecario, strutturato ad hoc per le persone over 60 (non è previsto un limite d’età massimo) e permetterà a coloro che hanno bisogno di avere nuove risorse finanziarie, e sono proprietarie di immobile di proprietà non gravato da ipoteca, di stipulare un particolare mutuo. L’importo che la banca potrà finanziare è commisurato al valore dell’immobile. Se concordato con l’istituto finanziatore, la restituzione dell’importo del mutuo Per continuare la lettura cliccare QUI

Ancora pochi giorni per l’agevolazione IMU-TASI

22 Febbraio 2016

Una recente risoluzione del Ministero dell’Economia e delle Finanze (17 febbraio 2016, n. 3946)  in risposta ad un quesito posto dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato chiarisce molti punti e offre una variegata casistica per l’applicazione  dell’agevolazione IMU e TASI. Per continuare la lettura cliccare QUI

– Il sovraindebitamento oggi e le novità in arrivo

15 Febbraio 2016

L’istituto del sovraindebitamento, di recente introdotto nel nostro ordinamento (L. 27 gennaio 2012 n.3), sta evolvendosi in modo vantaggioso per coloro che avranno necessità ad accedervi. Lo spunto di riflessione ci viene offerto da una recente sentenza della Corte di Cassazione ( n. 1869 del 1/02/2016 ) e dallo schema di disegno di legge delega, Per continuare la lettura cliccare QUI

– Crisi da sovraindebitamento dei consumatori e dei soggetti non fallibili

6 Febbraio 2016

La legge 27 gennaio 2012 n 3 e s.m.i. (e regolamento contenuto nel D.M. 24-09-2014 n. 202, pubblicato in G.U. il 27.1.2015) sta trovando sempre più diffusione. In sintesi la norma consente al debitore – soggetto non fallibile per la legge fallimentare – che è in difficoltà finanziaria, di rivolgersi a nuovi organismi O.C.C. (Organismi di composizione della crisi) o al Tribunale per risolvere la crisi da sovraindebitamento in cui si trova. Per continuare la lettura cliccare QUI